In attesa  …

Tante persone attraversano la nostra vita e i nostri giorni; tante non le conosciamo, molte altre ci accompagnano solo per qualche giorno, o qualche anno, e non è mai semplice restare in contatto. Certo, Facebook o altri social possono aiutare, ma quello è solo una parvenza di contatto, tante volte è solo per far numero …

Perdonatemi amici miei! So che sarebbe stato molto più bello rimanere vicini e condividere tempo e vita! Forse non c’è stato troppo impegno da parte mia, forse dovevo cogliere qualche segnale che mi son perso, distratto da altri pensieri e obiettivi … cercherò di non lasciare che tutto si riduca agli auguri di buon compleanno!

In attesa di un grande incontro, vi auguro il meglio! Buona vita!

Annunci

Non cresciamo mai!

bambini-litigano

 

 

 

 

 

 

Non cresciamo mai!
Oggi sono stato folgorato da questa consapevolezza!!
Vabbè, folgorato è una espressione forte … diciamo che ho avuto una puntura di spillo che mi ha fatto prestare attenzione a questa cosa.

Ci sono sempre di mezzo i nostri istinti, i nostri giocattoli, le nostre preferenze; crescendo diventano idee, valori, destino, e tante altre belle parole, ma il modo in cui ci difendiamo quando il nostro “sistema” viene messo in discussione rimane sostanzialmente lo stesso di quando da bambini ci si rubava i giocattoli!
I capricci sono più elaborati nella forma, mai nella sostanza.

A cosa mi conduce questa nuova consapevolezza? Ancora non lo so di preciso: saperlo mi rende più “leggero”, come quando ti accorgi che quella cosa importante che continui a trascinare è solo una zavorra inutile …
Magari un giorno riuscirò quasi a volare!
Buona vita

Quando una canzone ti prende …

pentagramma-musicale-musical-staff

Avevo intenzione di scrivere di alcuni episodi di ordinaria follia automobilistica  vissuti pomeriggio mentre rincasavo (segnali non visti, sensi unici contromano, parcheggi pittoreschi, e simili).Mentre controllavo gli avvenimenti del giorno, apprestandomi ad “inveire” contro il mancato rispetto delle regole basilari della circolazione, ho trovato il link di una canzone dei Guns N’ Roses (Sweet child o’ mine); non la ascoltavo da un po’ di tempo per cui ho indossato le cuffiette e mi sono immerso nella musica, nelle parole non sempre comprensibili per chi come me non mastica granché l’inglese, negli assoli di chitarra.

Da lì ho “perso” circa un’ora, perché poi sono andato di canzone in canzone, vagando nei ricordi e nella fantasia … fantasia di una chitarra tra le mani (a proposito, invidio Slash!), dita che graffiano le corde, amici intorno con cui cantare e suonare … ma anche il ricordo di 21 anni fa, di una chitarra poggiata su un tavolo, durante un campeggio in montagna, ed il desiderio di imparare a suonare (poi son effettivamente riuscito a strimpellare qualcosa).

Le vita è un po’ come la musica: le note si susseguono su un pentagramma come i pensieri/sentimenti scorrono nei nostri giorni; ci sono gli alti e bassi, le parti monotone o leggermente stonate, le pause, le chiavi di “lettura” e le pagine da voltare.; la melodia sarà completa solo alla fine del viaggio.
Vorrei solo che la mia canzone fosse scritta da me, vorrei che non fosse vuoto il pentagramma … e vorrei (perché no?) che fosse una bella canzone!

Buona vita